Archivio Tag: Tè Verde

Tè Verde: Storia, Proprietà, Controindicazioni

Tutti amiamo il tè verde, un infuso orientale dalla storia millenaria. Quello che però a volte non si sa, è quanti benefici apporti per la nostra salute e la nostra bellezza. Vediamo insieme la storia, l’origine e le proprietà di questa variante non fermentata di tè.

te verde cinese moon tea longjing

Storia del tè verde

La coltivazione del tè verde ha origine in Cina in tempi antichissimi, intorno al 2700 a.C. Presto la bevanda si diffonde in tutta l’Asia e si lega indissolubilmente alla suggestiva cerimonia del tè. Nel Seicento, grazie ai commerci olandesi, questo infuso inizia ad essere servito anche nei nostri salotti europei. Bisognerà però attendere il XX secolo l’uscita dell’edizione inglese del libro di Okakura Kakuzō perché l’Occidente comprenda il valore culturale e la nobiltà del tè verde.

Da dove si ricava il tè verde

Il the verde si ricava dalla pianta Camellia sinensis, in seguito ad un processo di stabilizzazione termica. Al contrario di quanto avviene col tè nero, le foglie di questa variante non vengono sottoposte ad alcuna fermentazione. Da ciò derivano la tipica colorazione verde che dà il nome alla bevanda, nonché le particolari proprietà che la distinguono.

Proprietà del tè verde

Il tè verde, come accennavamo, presenta numerose proprietà benefiche per l’organismo. La presenza massiccia dell’Epigallocatechina gallato rende questa bevanda un potente antiossidante naturale, capace di limitare l’invecchiamento dei tessuti e prevenire la nascita di cellule nocive. La ricerca scientifica ha dimostrato inoltre come il tè verde sia in grado di proteggere il sistema cardiocircolatorio, neurologico e respiratorio. Infine, esso stimola la diuresi e aiuta ad accelerare il metabolismo. Insomma, il tè verde è un ottimo alleato anche per dimagrire e tenere a bada la cellulite! Se desideri approfondire l’argomento, puoi leggere l’articolo interamente dedicato alle proprietà del tè verde.

Controindicazioni del tè verde

Le controindicazioni del tè verde, salvo casi particolari, vanno attribuite più ad un consumo eccessivo che non alla bevanda in sé. Bisogna infatti tener conto della presenza di caffeina all’interno dell’infuso. Non esagerate pertanto nelle quantità se non volete provare sensazioni di ansia e agitazione.

Il tè verde si può bere in gravidanza?

In caso di gravidanza, il tè verde può essere assunto, ma con moderazione. Pare infatti che in dosi massicce diminuisca l’assorbimento dell’acido folico, importante per la salute di madre e bambino.

Varietà di tè verde

Con il termine tè verde si indica una famiglia di tè. Sul nostro e-commerce puoi trovare le migliori varianti della bevanda e gustarne la varietà. Ecco alcune tipologie:

Tè Verde Longjing

Il Tè verde Longjing è una variante originaria della regione montuosa dello Zhejiang. L’area si caratterizza per un microclima particolare che conferisce al Longjing proprietà benefiche uniche. Le foglie si presentano di forma allungata e il colore dell’infuso è di un giallo brillante. Nella degustazione percepirete un aroma armonioso, erbaceo, con un tocco finale leggermente tostato. Puoi acquistarlo QUI.

te verde longjing cinese

Tè Verde Taiping Houkui

Il Tai Ping Hou Kui è un tè verde cinese ricavato da una particolare varietà di Camelia. Anche il trattamento riservato alle foglie è singolare: esse vengono infatti asciugate in pentole di bambù con diverse temperature. La pianta presenta foglie lucide e brillanti. Al gusto l’infuso è morbido e fresco, con una particolare dolcezza vegetale che gli ha permesso di assurgere ad uno dei “migliori tè verdi della Cina”. Puoi acquistarlo QUI.

Tè Verde Anji Bai Cha

Il the verde Bai Cha di Anji si contraddistingue per un aroma fresco e dissetante, con note di frutti di bosco. In virtù della delicatezza, si consiglia di preparare l’infuso a bassa temperatura. Si tratta di una varietà molto speciale, perché di origine spontanea e crescita limitata alla zona di produzione. Puoi acquistarlo QUI.

Tè Verde Bi Luo Chun

Dal gusto dolce e fruttato, questo tè noto per la sua elevata qualità viene raccolto soltanto una volta l’anno, ancora avvolto nella caratteristica lanugine bianca. L’infuso si presenta giallo paglierino e il suo gusto vi incanterà. Puoi acquistarlo QUI.

te verde bi luo chun cinese

Tè Verde al Gelsomino

Quella al gelsomino è una delle varietà più amate di tè verde. Nasce nella zona cinese del Fujan e viene realizzato unendo le foglie di tè ai fiori freschi. Il suo sapore è persistente e unisce note dolci ad un retrogusto più pieno e vivace. Puoi acquistarlo QUI.

Quando Bere il Tè Verde: guida alla Tazza Quotidiana

Il tè verde è una bevanda di origine orientale ormai molto amata anche in Occidente. Spesso però sorge un dubbio: quando è meglio bere il tè verde, in base alle sue proprietà? Scopriamolo insieme.

Bere il tè verde tutti i giorni: si può?

Una questione preliminare è: si può bere tè verde tutti i giorni? La risposta, anche grazie alle numerose ricerche scientifiche in merito, è qui chiara. Non solo bere tè verde tutti i giorni non fa male, ma anzi, rappresenta una sana abitudine capace di portare innumerevoli benefici alla salute

Quando bere il tè verde durante la giornata

Il tè verde a colazione: benefici

Il tè verde a colazione rappresenta un’ottima scelta, energizzante al pari della classica tazzina di caffè. Questa tipologia di tè contiene infatti caffeina e permette di iniziare la mattinata al meglio. È comunque consigliabile non assumere questa bevanda a stomaco vuoto ma dopo qualche boccone.

Meglio bere il tè verde dopo i pasti o lontano da essi?

Bere una tazza di tè verde subito dopo il pasto può rappresentare un ottimo digestivo, ma presenta anche degli svantaggi. Può infatti limitare l’assorbimento delle sostanze nutritive assunte durante il pranzo o la cena. L’ideale è dunque consumare il tè non immediatamente dopo il pasto, così da ricevere una carica di sali minerali, antiossidanti e mantenere ottimali i livelli di idratazione. Se intendete bere il tè verde per dimagrire, un buon compromesso può essere assumere una tazza di tè venti minuti prima o venti minuti dopo che ci si è alzati da tavola. Se ti stai chiedendo perché il tè verde agevola il dimagrimento, potrebbe interessarti il nostro articolo dedicato: il tè per dimagrire: è davvero così? 

Si può bere il tè verde la sera?

In Oriente, è abitudine consumare una tazza di tè verde o di tè Oolong prima di andare a dormire. Non si tratta dunque di un’abitudine di per sé nociva. Bisogna però tenere conto della presenza di caffeina nell’infuso. Se faticate già di vostro a prendere sonno, meglio vietare di assumere qualunque sostanze con proprietà eccitanti, tè incluso.

Quanto tè bere al giorno

Riassumendo, l’ideale è assumere questa variante semi-ossidata di tè durante la giornata, ad un minimo di distanza dai pasti. Sì, ma quante volte si può bere il tè verde al giorno? Gli studi pongono come quantità perfetta quella di due/tre tazze da 200ml al giorno in media. Con questo dosaggio, infatti, si può fare il pieno di sostanze benefiche senza risentire degli effetti indesiderati della caffeina. Chiaramente, la sensibilità a questa sostanza varia da persona a persona. Pertanto, è opportuno tarare l’assunzione sulla base delle proprie caratteristiche individuali e delle proprie esigenze, stando però sempre attenti a non esagerare.

Le Proprietà del Tè Verde

Innanzi tutto, chiariamo a cosa si fa riferimento dicendo “tè verde”. Si tratta di una bevanda di origine orientale che si ottiene dall’infusione delle foglie della pianta Camellia sinensis. Ciò che lo distingue dalle altre tipologie di tè è l’assenza di fermentazione (le foglie vengono raccolte molto giovani) e il processo di stabilizzazione termica a cui viene sottoposto. Esso viene infatti tostato o vaporizzato, così da inibire l’ossidazione e mantenerne intatto il caratteristico verde.

te verde cinese moon tea longjing

Proprietà del tè verde

Una tazza di tè verde contiene:

  • acqua
  • oligoelementi importanti per l’organismo umano come il ferro, il magnesio, lo zinco e il sodio.
  • numerose vitamine come la C, la B1, la B2, la B3 e la B6.
  • elevate quantità di polifenoli, in particolare di Epigallocatechina gallato. Questo sostanza è presente in quantità 10 volte superiore a quella contenuta nel tè nero.

Benefici del tè verde per la salute

La ricerca scientifica sul tè verde è attivissima, e ad oggi sembrerebbe aver confermato i numerosi benefici dell’infuso.
Innanzi tutto, grazie alla presenza dell’Epigallocatechina gallato, questa bevanda rafforza le difese antiossidanti, riducendo l’invecchiamento dei tessuti e l’avvento dell’arteriosclerosi. Pare che la protezione delle cellule avvenga anche in chiave anti-tumorale: un’assunzione regolare di tè verde potrebbe prevenire nel tempo lo sviluppo di formazioni cancerose.
Il tè verde è inoltre un toccasana anche per il sistema cardiovascolare, per quello respiratorio. e per quello neurologico. Contrasta l’ipertensione, l’osteoporosi e le infezioni alle vie urinarie. Aumenta il metabolismo e aiuta a contrastare la ritenzione idrica (è quindi un ottimo alleato per il dimagrimento!). Insomma, si tratta di una bevanda utilissima per la salute e il benessere generale dell’organismo.
A questo punto, però, potrebbe sorgere un dubbio: ci sono forse delle controindicazioni da tenere presenti?

Il tè verde ha controindicazioni?

La risposta a questa domanda è “sì e no”. In un soggetto sano, eventuali problemi legati all’assunzione di tè verde derivano infatti più da un eccesso che dalla sostanza in sé. Questa bevanda contiene caffeina: se avete bevuto litri e litri di tè verde, non stupitevi se siete un po’ agitati!