Se siete come la maggior parte degli Italiani, probabilmente ritenete essenziale iniziare la giornata con una tazza di caffè. Ma avete mai pensato di sostituire questa abitudine con un rituale mattutino del tè?

Tè a colazione

Il tè a colazione fa bene?

La risposta a questa domanda è certamente sì. Il tè è infatti ricco di sostanze benefiche, come i flavonoidi e la teanina, appartenente alla categoria degli amminoacidi. Bere regolarmente tè è un vero toccasana: abbassa i livelli di colesterolo, preserva l’apparato cardiocircolatorio e protegge da numerose malattie legate all’invecchiamento dei tessuti e all’alterazione del DNA.

La presenza di caffeina rende poi questo infuso un rivale dell’espresso anche dal punto di vista delle capacità energizzanti: una tazza di tè equivale circa ad un tazzina di caffè.

Tè a colazione per dimagrire

Tra i benefici del tè c’è anche una forte capacità di stimolare il metabolismo di grassi e zuccheri. Le sue capacità diuretiche sono un ottimo alleato per contrastare i fastidi della ritenzione idrica e dimenticare sgradevoli gonfiori. Se questo tema ti interessa, puoi leggere l’approfondimento dedicato alle proprietà dimagranti del tè verde (ma non solo).

Sorseggiane quanto desideri

Dal momento che il tè contiene una percentuale di caffeina inferiore rispetto al caffè, con esso potete concedervi una colazione più distesa, a base di una (o anche due) tazze di questa bevanda.

Tè al mattino

Tè per colazione: quale scegliere?

Decidere di bere il tè a colazione vuol dire poter scegliere tra un’ampissima varietà di profumi e aromi. Non c’è un tè prescritto in particolare per il mattino, quindi è possibile scegliere il gusto che si preferisce, o anche alternare le diverse tipologie. In generale, i tè più gettonati sono il tè nero (per un pieno di caffeina) e il tè verde, più leggero ma in grado di garantire una concentrazione di lunga durata.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *